Biotestamento/ Scontro in commissione su nutrizione artificiale

 

Roma, 3 feb. (Apcom) – Entra nel vivo il dibattito sul testamento biologico nella commissione Affari sociali della Camera. La maggioranza ha respinto, tra le critiche dell’opposizione, gli emendamenti di Pd e Idv tesi ad eliminare il comma che sancisce il divieto assoluto di sospendere alimentazione e idratazione artificiali ai pazienti in stato vegetativo.

“Come il legittimo impedimento – ha detto il dipietrista Antonio Palagiano, firmatario di uno dei due emendamenti bocciati – anche questo provvedimento, se non sarà modificato, verrà impugnato e sarà servito solo a dimostrare che si è fatto tutto il possibile ma poi sono intervenuti i giudici”. La capogruppo del Pd in commissione, Livia Turco, ha criticato, da parte sua, la “costruzione ideologica” dell’attuale ddl di maggioranza. Sono intervenuti a sostegno dei due emendamenti anche la radicale Maria Antonietta Farina Coscioni e il ‘liberal’ del Pdl Benedetto della Vedova. La maggioranza ha respinto i due emendamenti – 3.25 e 3.35 – contestando il tentativo di “scardinare l’architettura della legge” da parte dell’opposizione.

Domani è previsto il voto su altri emendamenti d’opposizione tesi a sostituire lo stesso comma con formulazioni alternative. Anche il relatore, Domenico di Virgilio (Pdl), ha peraltro depositato un emendamento che ammette la sospensione eccezionale di alimentazione e idratazione artificiali qualora i pazienti non riescano più ad assorbirli. Il provvedimento, composto di nove articoli, approderà prevedibilmente in aula dopo le elezioni regionali.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: