Tutte le sfide delle elezioni regionali di Primavera

Ecco una mappa delle sfide.

PIEMONTE – quattro finora i candidati: Mercedes Bresso (Pd), presidente uscente; Roberto Cota (Lega), capogruppo Carroccio alla Camera; Davide Bono, 29 anni, per la lista “Movimento cinque stelle Piemonte” di Beppe Grillo; Renzo Rabellino, consigliere della Provincia di Torino, con una propria lista.

LOMBARDIA – Savino Pezzotta (Udc); Vittorio Agnoletto (Federazione della sinistra); Roberto Formigoni (Lega Nord, Pdl); Filippo Penati (Pd, Idv, Sinistra ecologia e libertà, Verdi); Marco Cappato (lista Bonino-Pannella); Claudio Crimi (Movimento Cinque stelle di Beppe Grillo).

LIGURIA – Claudio Burlando sarà ricandidato dal Pd, con l’appoggio dell’Udc. Se la vedrà con Sandro Biasotti (pdl)

VENETO – Per il centrodestra è candidato l’attuale ministro all’agricoltura Luca Zaia, mentre per il centrosinistra è Giuseppe Bortolussi della Cgia di Mestre. Udc e Unione Nordest sostengono Antonio de Poli, coordinatore Udc. Gianluca Panto è il candidato del Pnv, mentre per il partito “national” veneto, o “Partito dei Veneti” il candidato è Silvano Polo, già sindaco di San Bonifacio.

EMILIA ROMAGNA – Vasco Errani (Pd) sostenuto dal centrosinistra; Anna Maria Bernini (Pdl) con l’appoggio della Lega; Gian Luca Galletti per l’Udc; tra i minori Giovanni Favia (Movimento Cinquestelle, Beppe Grillo), Werther Casali (candidato virtuale radicale in attesa delle firme necessarie). Ancora da definire sigle a sinistra del Prc.

TOSCANA – l’attuale assessore al diritto alla salute Enrico Rossi, sostenuto da Pd, Idv, Ps, Verdi e Federazione della Sinistra che riunisce Prc, Pdci e socialismo 2000 si candida per il centrosinistra. Pdl e Lega Nord sostengono il sindaco di Castiglion della Pescaia (Grosseto) Monica Faenzi, mentre l’Udc ha scelto il parlamentare Francesco Bosi. A correre per i Radicali è l’imprenditore Alfonso De Virgiliis.

LAZIO – la sfida è tra Renata Polverini per il Pdl, Destra, con il sostegno dell’Udc, e Emma Bonino per il centrosinistra. Si candidano anche Roberto Fiore segretario nazionale di Forza Nuova e l’ex consigliere comunale del centrodestra, Michele Baldi.

MARCHE – Gian Mario Spacca, governatore uscente, candidato dall’alleanza Pd-Udc-Idv-Verdi, con l’appoggio di Api, Alleanza Riformista e alcune liste civiche; Erminio Marinelli, vice sindaco di Civitanova Marche, candidato del Pdl e della Lega; Massimo Rossi, ex presidente della Provincia di Ascoli Piceno, candidato da Prc, Pdci e Sinistra Ecologia e Libertà; Marco Perduca, candidato della Lista Bonino-Pannella; Youry Venturelli, operaio della Merloni, candidato del Partito Comunista dei Lavoratori.

UMBRIA – Catiuscia Marini (Pd) raccoglie il sostegno di gran parte del centro sinistra. Rifondazione comunista ha presentato il sindaco di Gubbio, Orfeo Goracci. I radicali candidano Maria Antonietta Farina Coscioni. Il Pdl si affida a Fiammetta Modena. Il candidato di Movimento Umbria cinque stelle, che fa riferimento a Beppe Grillo candida Filippo Gallinella

CAMPANIA – Tre, al momento, i candidati: Vincenzo De Luca, per il centrosinistra, Stefano Caldoro, per il centrodestra, e Roberto Fico, per il “Movimento a 5 stelle Campania” di Beppe Grillo. L’Udc ancora deve sciogliere la riserva in merito ad un eventuale appoggio al candidato Pdl.

PUGLIA – Nichi Vendola candidato del centrosinistra; Rocco Palese, candidato del centrodestra; Adriana Poli Bortone, candidata Udc e Io Sud; Michele Rizzi candidato Alternativa Comunista.

BASILICATA – Vito De Filippo (Pd), governatore uscente, per il centrosinistra; Nicola Pagliuca (Pdl) per il centrodestra; Magdi Cristiano Allam, europarlamentare, per la lista «Io amo la Lucania»; Maurizio Bolognetti, Radicali italiani; Florenzo Doino, per il Partito comunista dei lavoratori e Miko Somma, per la lista Comunità lucana.

CALABRIA – Agazio Loiero, presidente uscente della Giunta, è il candidato del centrosinistra, ma senza Italia dei Valori. Scopelliti, sindaco di Reggio Calabria, è il candidato del Pdl e dell’Udc. Callipo, imprenditore, ex presidente di Confindustria Calabria, è sostenuto da Idv, da liste civiche e dai Radicali.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: