TESTAMENTO BIOLOGICO. Mercoledì parte la discussione

Riparte mercoledì 8 luglio, in Commissione Affari sociali della Camera, la discussione della legge “Disposizioni in materia di alleanza terapeutica, di consenso informato e di dichiarazioni anticipate di trattamento”. È stato infatti finalmente individuato il relatore: sarà Domenico Di Virgilio (Pdl), medico, cattolico. “Mi muovero’ con grande prudenza e pazienza, ascolterò tutte le voci, augurandomi che non prevalgano ideologie- ha spiegato Di Virgilio. “Io spererei che per fine luglio, facendo due sedute a settimana, si possa concludere la discussione in Commissione, e poi a settembre andare in Aula”.

Di recente, al I° Congresso Nazionale del PdL (27-29 marzo 2009), Di Virgilio ha detto: “deve essere e sarà forte il nostro impegno ad esempio contro l’eutanasia, contro le unioni omosessuali, e contro ogni tipo di attentato alla vita, campi di un impegno quotidiano che non ci può vedere né assenti né semplici spettatori. Da cattolico, da medico e da politico sono sempre più convinto che le tematiche etiche, dense di Valori, vadano sempre e comunque affrontate in maniera equilibrata, ed in modo che fede e scienza possano sostenersi l’un l’altra in uno spirito di buon senso”.

Immediata la critica dell’area radicale: “Cosi’ – scrive Maria Antonietta Farina Coscioni -, il governo di centro-destra, per farsi perdonare dalle gerarchie cene, dopo-cene, feste e festini con aspiranti veline e aspiranti parlamentari, si accinge a varare una legge che tradisce le aspettative dei malati, li considera oggetti la cui volonta’ e’ ininfluente, e costituisce una autentica vergogna”

http://beta.vita.it/news/view/93583

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: