SUGLI OGM, LA POSIZIONE MINISTRO CLINI APPARE RAGIONEVOLE E DI BUON SENSO

Roma 15 marzo 2012

Maria Antonietta Farina Coscioni, deputata radicale e presidente dell’associazione Luca Coscioni ritiene equilibrata e improntata a buon senso la posizione assunta dal ministro dell’Ambiente Clini. Voglio dare pubblicamente atto al ministro per l’Ambiente Clini di aver assunto una posizione equilibrata e improntata a buon senso, ed esprimergli solidarietà per gli immancabili attacchi e polemiche che gli pioveranno addosso, proprio per aver assunto questa posizione. Il ministro sostiene che non bisogna rifiutare aprioristicamente e ideologicamente gli OGM, e sostiene la necessità e l’importanza di aprire, anche nel nostro paese una seria riflessione sulla materia, che coinvolga la ricerca e la produzione agricola sul ruolo dell’ingegneria genetica e di alcune possibili applicazioni degli Ogm. Non posso che essere d’accordo. Effettivamente sulla questione si fa e si è fatta molta demagogia e confusione, c’è molta ignoranza e pregiudizio.

E’ un fatto incontestabile che per OGM non sia morto nessuno. Gli Ogm non sono una minaccia alla salute, come da tempo certificato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, dall’ONU, dalla FAO, dalla Pontificia Accademia delle Scienze e da decine di altri enti scientifici.

Come militante, dirigente radicale e dell’associazione Luca Coscioni che della libertà di ricerca ha fatto la sua bandiera e il suo programma, non posso che ribadire il mio impegno contro i divieti alla sperimentazione, anche quelli che riguardano gli OGM: grazie ai quali si ottengono coltivazioni migliori, e in maggiore quantità e che salvano da morte per fame milioni di esseri umani.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: