SLA, FARINA COSCIONI: CONTINUO SCIOPERO FAME

Ringrazio Salvatore Usala e i malati di Sla per la lotta che stanno conducendo e per la prudente e ragionevole decisione in vista della riunione della Consulta delle malattie neuromuscolari convocata in seduta straordinaria per discutere del piano assistenziale elaborato da Salvatore  Usala. Alla riunione parteciperò in rappresentanza dell’Associazione Luca Coscioni. Continuo invece lo sciopero della fame ad oltranza, iniziato sabato 7 novembre, in sostegno della mobilitazione dei malati di Sla  e sui seguenti obiettivi in cui l’interlocutore è il Governo:

1. rendere noto l’effettivo utilizzo dei finanziamenti stanziati nel 2007 e nel 2008 per i “comunicatori” di nuova generazione che consentono ai soggetti con gravi patologie e con compromissione della voce di interagire con il mondo esterno;

2. rendere effettiva ed operativa l’approvazione della nuova versione dell’assistenza protesica del nuovo Nomenclatore, in modo che sia garantita la fornitura adeguata ad ogni persona con disabilità, prevista nello schema del DPCM sui nuovi LEA da un anno e mezzo al vaglio delle Autorità di governo centrali e regionali per gli aspetti di natura economico-finanziaria;

3. adottare le linee guida cui le regioni si conformano nell’assicurare un’assistenza domiciliare adeguata per i soggetti malati di sclerosi laterale amiotrofica.

Ringrazio le deputate Amalia Schirru, Ileana Argentin, Donella Mattesini, Sabina Rossa e i colleghi Arturo Parisi, Giovanni Burtone, Lino Duilio, Furio Colombo, Roberto Giachetti, Gianpaolo Fogliardi e il deputato europeo Niccolò Rinaldi che fino a questo momento mi sostengono nell’iniziativa politica non violenta.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: