PROCREAZIONE ASSISTITA: SI VUOLE INCENTIVARE UN MERCATO “GRIGIO” DELLE ADOZIONI?

DICHIARAZIONE DI MARIA ANTONIETTA FARINA COSCIONI, DEPUTATA RADICALE E PRESIDENTE ONORARIA DELL’ASSOCIAZIONE LUCA COSCIONI:

“Continuano i colpi di coda e i pasticci – e sono pasticci che si consumano sulla pelle delle donne – da parte di una maggioranza parlamentare che non ha corrispondenza con il comune sentire del paese. La legge 40 è un mostro giuridico che procura solo sofferenza alle donne che ne sono vittime, colpevoli solo di desiderare una gravidanza; una legge voluta e concepita da una maggioranza clericale in frantumi, e che concepisce solo divieti e doveri in luogo di facoltà e diritti. Una legge palesemente incostituzionale e scioccamente punitiva.

E’ quantomeno sospetto il convergere di tanto consenso: vanno certamente garantire eguali diritti a tutte le donne, e sicuramente non esistono madri di serie A e di serie B; occorre però anche garantirsi da quello che ha tutta l’aria di diventare un mercato “grigio” dell’adottabilità. Gli stessi che vorrebbero garantire una personalità (scientificamente inesistente) all’embrione riconoscendo la sua adottabilità, ora vorrebbero garantire la disconiscibilità del nascituro al momento del parto anche per le donne che ricorrono alla procreazione medicalmente assistita. Si vuole incentivare un mercato delle adozioni? Lo si dica chiaramente e apertamente. Le associazioni di assistenza e di accoglienza di nascituri non desiderati sono già al varco, e sappiamo bene che non si arretra dinanzi a nulla e nessuno quando si tratta di lucrare sull’assistenza.

Temi così delicati e importanti non possono essere affrontati senza adeguato dibattito e confronto, nella clandestinità di aule di commissione. Se si è convinti delle proprie tesi e opinioni, le si esponga e le si difensa alla luce del sole, si chieda al servizio pubblico radio-televisivo di assicurare la necessaria informazione, si forniscano all’opinione pubblica gli elementi per capire e poter giudicare.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: