PANDEMIA H1N1. UNA CAMPAGNA CHE SI STA RIVELANDO UN CLAMOROSO FLOP.

“La campagna per la vaccinazione di massa contro la pandemia H1N1 si sta rivelando un clamoroso flop. I dati disponibili sono, al riguardo, inequivocabili: si annunciava trionfalmente il vaccino di almeno 24 milioni di persone; sembra che a tutt’oggi siano state utilizzate appena 35.300 dosi. Dunque milioni di dosi di vaccino inutilizzati, acquistati sembra con contratti-capestro su cui la stessa Corte dei Conti ha chiesto di fare luce. Quanto è costata l’intera operazione? Chi ci ha guadagnato? Ho presentato un’interrogazione urgente al ministro della Salute con nove precise domande, e voglio sperare che per una volta si contraddica la consolidata prassi di questo governo e dei suoi ministri non rispondere alle interrogazioni dei parlamentari. Dopo una quantità di “messaggi” i più vari e contraddittori è necessario che su questa vicenda sia fatta piena luce e chiarezza; e che ce ne sia bisogno, lo rivela per esempio una significativa, ma tardiva e assai poco credibile, dissociazione che in queste ore viene da esponenti di rilievo della stessa maggioranza; mi chiedo dov’erano finora, e cosa facevano; probabilmente impegnati nella difesa dell’embrione e dello zigote, non trovavano tempo per occuparsi di queste “piccole” cose che ci vedono da sempre impegnati”.


Segue testo dell’interrogazione:

 

Al ministro della Salute, per sapere se corrisponde a verità che:

1) a proposito del virus H1N1, l’obiettivo che Governo e ministero della Salute si erano prefissati era quello di vaccinare 24 milioni di persone, mentre a tutt’oggi risultano essere state utilizzate appena 35.300 dosi;
2) se sia vero che solo il 15 per cento dei medici e degli infermieri si è vaccinato, e non arrivano al 12 per cento gli immunizzati dai 6 mesi ai 65 anni tra coloro che hanno precarie condizioni di salute;
3) se sia vero che alle donne nel secondo e terzo trimestre di gravidanza sono state somministrate 21.376 dosi, pari all’11 per cento del totale;
4) quante sono le persone che sono decedute in Italia a causa dell’H1N1, ei di quali patologie erano affette prima di contrarre la pandemia;
5) se sia vero che le spese finora sostenute si aggirano intorno ai 200 milioni di euro, per oltre 40 milioni di dosi di vaccino;
6) se sia vero che la signora Margaret Chan, direttore generale dell’Organizzazione mondiale della Sanità ha proposto di donare i vaccini non utilizzati ai paesi in via di sviluppo;
7) se si ritenga di dover accogliere o respingere la proposta della signora Margaret Chan; e in base a quali considerazioni si opterà in un senso o in un altro;
8) quali industrie farmaceutiche hanno beneficiato di questi acquisti, e per quale ammontare;
9) se si stia progettando l’acquisto di nuovi vaccini, che tipo di contratto si stipulerà e con quali industrie farmaceutiche.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: