Nudi per lanciare l’appello: ”Dai corpo ai tuoi diritti”

Ci hanno messo la faccia, anzi il corpo, accettando di lasciarsi fotografare senza indosso nessun indumento . Solo un cartello tra le mani: ‘Dai corpo ai tuoi diritti’. Sono parlamentari, artisti, ex porno divi, disabili, studenti, rifugiati e attivisti politici nudi contro la sessuofobia. E’ la campagna fotografica dell’associazione radicale Certi Diritti che si batte per i diritti civili e la libertà sessuale. ”In Italia il 63% dei cittadini è favorevole alle unioni civili e il 44% al matrimonio gay (dati Istat) – si legge nel comunicato – ma ancora non c’è una legge che riconosca i diritti delle coppie conviventi, per non parlare di adozione ai single e omogenitorialità. Nel nostro Paese manca anche una legge che permetta alle persone trans di cambiare nome e genere sui propri documenti senza operazione di riassegnazione sessuale e le condizioni di vita in carcere sono per loro ancora più drammatiche”. L’appello dell’associazione parte anche da queste 16 immagini, scattate dalla fotografa Patrizia Todisco, che rappresentano solamente l’inizio di una lotta da condividere: ”chiunque può partecipare inviando la propria foto a info@certidiritti.it – continua l’appello – l’obiettivo è di portare l’attenzione su questi e altri temi che la classe politica, indifferente ai diritti dei cittadini e genuflessa ai diktat vaticani, continua a ignorare ma anche per chiedere di sostenere un’associazione che non riceve finanziamente pubblici e vive solo dell’autofinanziamento degli iscritti”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: