Mobilitazione. I Radicali: pronti ad un esposto.

Anche i Radicali si muovono per chiedere chiarezza sul crollo del ponte e per far sì che al più presto sia ripristinato il collegamento tra le due sponde.

“Gli annunci del centrodestra, come la proposta di legge illustrata oggi, sono solo spot – hanno detto i deputati Maurizio Turco e Maria Antonietta Farina Coscioni e i candidati alle Europee Pietro Capone e Monica Mischiatti, affiancati dal piacentini Giuliano Guidi – stiamo noi i primi ad attivarci, con un’interrogazione del 5 maggio in cui chiediamo al Governo di promuovere un tempestivo accertamento delle responsabilità di quanto accaduto, con particolare riferimento alle opere di manutenzione che sono state recentemente effettuate.

Abbiamo riportato – hanno aggiunto – anche le dichiarazioni del sindaco Roberto Reggi (“un disastro annunciato”) e le segnalazioni di Enzo Trisciatti in merito ai problemi dell’arcata. E vorremmo sapere anche se i lavori notturni finanziati da un operatore commerciale privato abbiano in qualche modo condizionato la realizzazione dei recenti interventi di sistemazione della struttura”.

Per tutto ciò, i Radicali chiedono l’intervento della magistratura: “Da mesi, anzi da anni c’era qualcuno che denunciava anomalie, è giusto che la Procura intervenga, altrimenti presenteremo un esposto”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: