MINISTRO FAZIO, FARINA COSCIONI: BENISSIMO LE BENEMERENZE CONFERITE, A QUANDO RICONOSCIMENTI PER LE SOFFERENZE E I SACRIFICI DEI MALATI DI SLA?

Suggerisco al ministro Fazio, ora che ha conferito benemerenze e medaglie d’oro, d’argento e di bronzo, di rivolgere almeno un pensiero alle centinaia di malati di Sclerosi Laterale Amiotrofica, che sono privi di adeguata assistenza, e si trovano abbandonati, loro e le loro famiglie, in drammatica solitudine.

Suggerisco al ministro Fazio di rivolgere almeno un pensiero ai quattro malati di SLA sardi che assieme a me, l’autunno scorso hanno condotto un lungo sciopero della fame, per loro ancor più gravoso stante le loro condizioni fisiche, e hanno sollevato e fatto conoscere un aspetto della più generale questione che – nonostante le tante assicurazioni e promesse – ancora non è stato risolto.

Suggerisco al ministro Fazio di vincere le resistenze che la sua parte politica ed esponenti del suo governo, anche oggi, anche in queste ore, frappongono, con assurdi veti, all’introduzione e all’utilizzo, anche in Italia, della pillola RU486, per compiacere alle gerarchie di uno stato estero,

Suggerisco al ministro Fazio di studiare attentamente la copiosa documentazione giornalistica e giudiziaria, e la produzione dell’apposita commissione parlamentare sullo stato della Sanità in Italia, prima di affermare che in questo paese vi sarebbero “alcuni casi di malasanità”.

Chiedo infine al ministro Fazio di mostrare maggiore rispetto alle prerogative e alla funzione di ispezione e controllo del Parlamento, e di conseguenza di cominciare a fornire i chiarimenti e le risposte alle oltre cento interrogazioni che gli ho rivolto in questi ultimi mesi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: