L’INSOSTENIBILE SILENZIO DEL MINISTERO DELLA SALUTE

Sempre più insostenibile e inspiegabile il silenzio del Ministero della Salute e del vice-ministro Fazio. Fa bene – e lo ringrazio per questo – il presidente della Conferenza delle Regioni Vasco Errani a porre la questione nei termini in cui l’ha posta. Da troppo tempo i malati e le loro famiglie attendono che sia loro riconosciuto quel diritto all’assistenza di cui hanno diritto.

Ricordo che contro la colpevole inerzia e la non meno colpevole indifferenza del ministero, si sono mobilitati malati di SLA, parlamentari e cittadini, in uno sciopero della fame. Io stessa sono arrivata a diciannove giorni, e ora sono impegnati in un digiuno “a staffetta” i parlamentari della Commissione Affari Sociali di Montecitorio del PD, a cominciare dalla capogruppo Livia Turco.

Come dice il presidente Errani, c’è la necessità di dare rapidamente certezze alle strutture sanitarie e risposte ai bisogni urgenti dei cittadini.

Impegnati come sono nella difesa dell’embrione e dello zigote, questi sedicenti difensori della vita quando troveranno un po’ del loro preziosissimo tempo per occuparsi anche dei diritti dei malati di SLA così clamorosamente disattesi e violati?

Intanto annuncio che prenderò contatto con il presidente Errani per concordare e studiare le prossime, urgenti iniziative. Di una cosa al ministero possono stare certi: non accettiamo inerti questo loro silenzio sospetto, questa loro colpevole indifferenza.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: