LEGGE SUL FINE VITA, SLITTA IL DIBATTITO. MA E’ POLEMICA

Affermazioni respinte da Di Virgilio, per il quale esse indicano «la  cattiva fede e il pregiudizio di una opposizione che non sa più dove  attaccarsi. Rimango allibito che la mia momentanea indisposizione venga  così erroneamente e volutamente strumentalizzata». Netta anche la  posizione del sottosegretario alla Salute Eugenia Roccella: «Il motto  dell’onorevole Turco e dell’onorevole Farina Coscioni – sì legge in una  nota – sembra essere ormai “diffama, diffama: qualcosa resterà”. La  presenza dei governo in commissione Affari sociali nel lungo dibattito sulle  Dat è sempre stata puntuale. Spiace invece ricordare che nessun membro  dell`opposizione era presente in commissione durante la relazione dei  governo sulla legge, contravvenendo a ogni regola di rispetto istituzionale. La stessa onorevole Turco ha sollecitato il rinvio della seduta di giovedì  scorso in quanto, a suo dire, sarebbe stato difficile avere un’adeguata  presenza di parlamentari». Solidale con Di Virgilio il presidente dei deputati  Pdl Fabrizio Cicchitto, che ha parlato di «speculazione politica, che mi  spiace definire volgare».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: