Legge 40, per difendere il diritto alla salute e la sentenza europea oltre 20 deputati contro il ricorso del Governo

“Il 28 novembre il Governo ha presentato ricorso alla sentenza della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo che si era espressa contro il divieto per le coppie fertili, portatori sani di malattie geneticamente trasmissibili, di accedere alle tecniche di fecondazione in vitro per poter effettuare la diagnosi preimpianto posto dalla legge 40/2004.Per difendere la sentenza della Cedu e il diritto alla salute dei cittadini italiani compromessa dalla legge 40 con il divieto di accesso alla fecondazione in vitro per le coppie fertili portatrici di malattie trasmissibili ai figli,   più di 20 deputati hanno sottoscritto una istanza alla Corte per dichiarare inammissibile il procedimento del Governo. Molti dei firmatari avevano già presentato un amicus curiae nella primavera scorsa relativo allo stesso caso. Qui sotto l’elenco dei Deputati firmatari. Le firme sono:

LIVIA TURCO
MARIA A FARINA COSCIONI
BELTRANDI
BERNARDINI
ZAMPARUTTI
MECACCI
MAURIZIO TURCO
G.GIULETTI
SANDRO GOZI
GIANCARLO LEANER
CESARE MARINI
CHIARA MORONI
SIRO MARROCU
FLAVIA PERINA
DANIELA SBROLLINI
JEAN LEONARD TOUADI
VILLECCO CALIPARI
LUISA GNECCHI
LUCIA CODURELLI
FIAMMA NIRENSTEIN
LAURA FRONER

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: