IMPORTANTE INIZIATIVA DELLA GIUNTA DE MAGISTRIS

Roma 13 gennaio 2012

 

 

 

Saluto con favore e soddisfazione la decisione della giunta di Luigi De Magistris, sindaco di Napoli di aprire un registro che consentirà ai cittadini che lo vorranno, di poter depositare il loro testamento biologico con le dichiarazioni di volontà di essere o no sottoposti a determinati trattamenti sanitari.

I registri dei testamenti biologici, già aperti in altre città, dovrebbero essere istituiti in ogni comune: è un diritto fondamentale del cittadino quello di poter decidere se essere sottoposto a trattamento sanitario o meno, e indicare – ove si trovasse in situazione tale che impedisca la conferma di questa sua volontà – un fiduciario con l’incarico di “vigilare” che questa sua volontà sia rispettata e tutelata.

Voglio sperare che l’esempio di Napoli sia presto seguito anche da altre realtà della Campania e del meridione, e che l’iniziativa sia accompagnata da un’adeguata campagna di informazione, perché il cittadino ha il diritto di sapere che se vuole può esercitare anche questa facoltà. Inoltre costituisce anche un chiaro segnale politico al Parlamento: ora che la deriva clerical-reazionaria incarnata dal vecchio Governo, sembra essere arginata, forse, con pacatezza e lucidità si potrà tornare a discutere e a confrontarsi su un tema certamente delicato che il passato governo intendeva risolvere con una serie di assurdi e anticostituzionali divieti solo per compiacere le gerarchie vaticane.

Rinnovo infine l’invito all’ente radiotelevisivo di Stato ad approntare dibattiti e confronti approfonditi, nel corso dei quali la questione sia discussa e chiarita, in modo che l’opinione pubblica sia messa in condizione di conoscere le varie posizioni, su cosa si basano e cosa accade (o non accade) in Parlamento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: