Farina Coscioni scrive alla Carfagna: “Tutti insieme per i disabili”

«E’ con soddisfazione che  leggo, a conclusione della  lunga intervista al Quotidiano  nazionale, che hai un desiderio:  migliorare le condizioni  dei disabili». Così la deputata radicale Maria Antonietta Farina Coscioni,  rilancia la questione in una  lettera al ministro: «Lotto  per questo da 15 anni anche  come co-presidente dell’associazione  Luca Coscioni  per la libertà di ricerca scientifica».  «Nei mesi scorsi ho  fatto due scioperi della fame  per garantire ai malati e ai disabili  la necessaria assistenza.  In primo luogo l’aggiornamento  dei Lea, i livelli essenziali  di assistenza e del  Nomenclatore tariffario delle protesi e degli ausili che è  fermo al 1999. Il ministro  della Salute fa sapere che è  tutto bloccato dal ministero  dell’Economia che sta valutando  la congruità delle spese  previste. Sono mesi che si  sta valutando». Farina Coscioni  si rivolge alla Carfagna:  «Un fortunato slogan diceva che una telefonata allunga  la vita. Che ne dici di  telefonare al ministro Tremonti  e al presidente del  Consiglio per sollecitarli?».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: