AGENZIE – ELUANA: M.COSCIONI, DA ROCCELLA SPECULAZIONE POLITICA

 

Testamento biologico, Coscioni: No a progetto Roccella-Vaticano

Roma, 17 NOV (Velino) – “Le dichiarazioni del sottosegretario Eugenia Roccella sono un vera e propria azione di speculazione politica: e’ molto attiva, in queste ore, nel tentativo di intorbidare una situazione che e’ invece chiarissima: la futura legge sul testamento biologico deve garantire e tutelare alcuni punti che sono imprescindibili e non negoziabili o discutibili come quello della volonta’ della persona che va sempre e comunque difesa, tutelata e rispettata, e non deve essere elusa”. Lo dichiara Maria Antonietta Farina Coscioni, parlamentare radicale e co-presidente dell’associazione Luca Coscioni. “Il sottosegretario Roccella sostiene inoltre che e’ assurdo parlare di ‘certezza di irreversibilita’ nello stato vegetativo’. Sono assurde invece le sue parole perche’ non si sta parlando di reversibilita’ o irreversibilita’ della coscienza, ma del diritto costituzionalmente garantito, di una persona, di non essere sottoposta ad un trattamento contrario alla sua volonta’. Anche se fosse scientificamente provata l’esistenza di una ‘speranza’ per Eluana, sarebbe doveroso rispettare la sua volonta’, volonta’ conosciuta e manifestata. Fortunatamente, accanto a una gerarchia vaticana arrogante di cui il sottosegretario Roccella ha scelto d’essere corifea, c’e’ un popolo cristiano che sta manifestando ben altra sensibilita’. Il paese, come tutti i sondaggi demoscopici anche di questi giorni dimostrano, non e’ affatto diviso come qualcuno sostiene; e’ piuttosto questa maggioranza ad essere lontana dai bisogni della maggioranza del paese. Come ho piu’ volte ribadito, se quella annunciata dal sottosegretario Roccella e’ la legge che il centrodestra si accinge a varare, allora, davvero, meglio nessuna legge”.

 

ELUANA: FARINA COSCIONI (RI-PD), NO A PDL ROCCELLA

(AGI) – Roma, 17 nov. – “Le dichiarazioni del sottosegretario Eugenia Roccella sono una vera speculazione politica. Il tentativo e’ di intorbidare una situazione che e’ invece chiarissima: la futura legge sul testamento biologico deve garantire e tutelare alcuni punti che sono imprescindibili come quello della volonta’ della persona che va sempre e comunque difesa e rispettata e non deve essere elusa”. Lo dice Maria Antonietta Farina Coscioni, parlamentare radicale eletta nel Pd, che aggiunge: “Il sottosegretario Roccella sostiene inoltre che e’ assurdo parlare di’certezza di irreversibilita’ nello stato vegetativo’. Sono assurde,invece, le sue parole perche’ non si sta parlando di reversibilita’ oirreversibilita’ della coscienza, ma del diritto costituzionalmente garantito,di una persona, di non essere sottoposta ad un trattamento contrario alla sua volonta’. Anche se fosse scientificamente provata l’esistenza di una ‘speranza’ per Eluana, sarebbe doveroso rispettare la sua volonta’, volonta’ conosciuta e manifestata” e percio’ “se quella annunciata da Roccella e’ la legge che il centrodestra si accinge avarare, allora, davvero, meglio nessuna legge”.

(AGI) – Roma, 17 nov. – “Le dichiarazioni del sottosegretario Eugenia Roccella sono un vera e propria azione di speculazione politica: e’ molto attiva, in queste ore, nel tentativo di intorbidare una situazione che e’ invece chiarissima: la futura legge sul testamento biologico deve garantire e tutelare alcuni punti che sono imprescindibili e non negoziabili o discutibili come quello della volonta’ della persona che va sempre e comunque difesa, tutelata e rispettata, e non deve essere elusa”. Cosi’ Maria Antonietta Farina Coscioni, parlamentare radicale e co-presidente dell’Associazione Luca Coscioni. “Il sottosegretario Roccella – prosegue la Coscioni – sostiene inoltre che e’ assurdo parlare di ‘certezza di irreversibilita’ nello stato vegetativo’. Sono assurde invece le sue parole perche’ non si sta parlando di reversibilita’ o irreversibilita’ della coscienza, ma del diritto costituzionalmente garantito di una persona di non essere sottoposta ad un trattamento contrario alla sua volonta’. Anche se fosse scientificamente provata l’esistenza di una ‘speranza’ per Eluana, sarebbe doveroso rispettare la sua volonta’, volonta’ conosciuta e manifestata. Fortunatamente,accanto a una gerarchia vaticana arrogante di cui il sottosegretario Roccella ha scelto d’essere corifea, c’e’ un popolo cristiano che sta manifestando ben altra sensibilita’. Il paese, come tutti i sondaggi demoscopici anche di questi giorni dimostrano, non e’ affatto diviso come qualcuno sostiene; e’ piuttosto questa maggioranza ad essere lontana dai bisogni della maggioranza del paese”

 

ELUANA: ASS. COSCIONI, DA ROCCELLA SPECULAZIONE POLITICA

(ASCA) – Roma, 17 nov – ‘Le dichiarazioni del sottosegretario Eugenia Roccella sono un vera e propria azione di speculazione politica: e’ molto attiva, in queste ore, nel tentativo di intorbidare una situazione che e’ invece chiarissima: la futura legge sul testamento biologico deve garantire e tutelare alcuni punti che sono imprescindibili e non negoziabili o discutibili come quello della volonta’ della persona che va sempre e comunque difesa, tutelata e rispettata, e non deve essere elusa’. Lo afferma Maria Antonietta Farina Coscioni, parlamentare radicale e co-presidente dell’Associazione Luca Coscioni.
Il sottosegretario Roccella, prosegue Farina Coscioni, ‘sostiene inoltre che e’ assurdo parlare di ‘certezza di irreversibilita’ nello stato vegetativo’. Sono assurde invece le sue parole perche’ non si sta parlando di reversibilita’ o irreversibilita’ della coscienza, ma del diritto costituzionalmente garantito, di una persona, di non essere sottoposta ad un trattamento contrario alla sua volonta’.
Anche se fosse scientificamente provata l’esistenza di una ‘speranza’ per Eluana, sarebbe doveroso rispettare la sua volonta’, volonta’ conosciuta e manifestata’.
Fortunatamente, aggiunge Farina Coscioni, ‘accanto a una gerarchia vaticana arrogante di cui il sottosegretario Roccella ha scelto d’essere corifea, c’e’ un popolo cristiano che sta manifestando ben altra sensibilita’. Il paese, come tutti i sondaggi demoscopici anche di questi giorni dimostrano, non e’ affatto diviso come qualcuno sostiene; e’ piuttosto questa maggioranza ad essere lontana dai bisogni della maggioranza del paese. Come ho piu’ volte ribadito, se quella annunciata dal sottosegretario Roccella e’ la legge che il centro-destra si accinge a varare, allora, davvero, meglio nessuna legge’.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: