DALLA LIBERTÀ DI RICERCA ALLA RICERCA DELLE LIBERTÀ…

 

 

 

INGRESSO PRINCIPALE

INVIA RICHIESTA DI ACCREDITO

PROGRAMMA

Ore 10.30 – 13.30

SALUTI INTRODUTTIVI

PAOLO FONTANELLI
Questore della Camera dei deputati

MARIA ANTONIETTA FARINA COSCIONI
Presidente Istituto Luca Coscioni

 

FOCUS: NEUROSCIENZE E LE SFIDE SUL PIANO GIURIDICO, SOCIALE E POLITICO

 GIOVANNI MARIA FLICK
Presidente Emerito della Corte Costituzionale

GIACOMO RIZZOLATTI
Professore Emerito Università degli Studi di Parma, Direttore Brain Center for Motor and Social Cognition

PIERGIORGIO STRATA
Professore emerito di Neurofisiologia, Università degli Studi di Torino

 

COORDINA

ENRICA AMATURO
Direttrice Dipartimento Scienze Sociali, Università di Napoli Federico II

Ore 13.30 – 14.30 Pausa lavori

Ore 14.30 – 17.00 

FOCUS: IL “LINGUAGGIO” NELLE SCELTE DI FINE VITA

GIUDITTA BRUNELLI
Membro del Comitato di redazione per le riforme costituzionali, Ordinario di Istituzioni di Diritto pubblico, Università degli studi di Ferrara

CARLO NORDIO
Procuratore Aggiunto di Venezia, già Presidente della Commissione per la riforma del codice di procedura penale

MARIO SABATELLI
Università Cattolica di Roma, Istituto Neurologico-Centro malattie del motoneurone (SLA)

 

TESTIMONIANZE

BEPPINO ENGLARO
“L’autodeterminazione di Eluana”

GIORGIO INZANI
“Non chiamatela, se potete, Eutanasia”

 

MODERA

ALESSIO FALCONIO
Direttore di Radio Radicale

A SEGUIRE VIDEO INTERVISTA A MARCO PANNELLA DI VALTER VECELLIO
“A dieci anni dalla morte di Luca Coscioni”

Ore 17.00 – 18.00

CERIMONIA DI CONSEGNA DEL PREMIO LUCA COSCIONI 2015

ai vincitori per le tesi sul tema:

“LA COMUNICAZIONE PUBBLICA DELLA SCIENZA:
COME ASSICURARE UNA CORRETTA INFORMAZIONE E CONOSCENZA SCIENTIFICA”

CON MARIA ANTONIETTA FARINA COSCIONI

…A DIECI ANNI DALLA SCOMPARSA DI LUCA COSCIONI

 

COME PARTECIPARE
Per accreditarsi inviare una email entro giovedì 25 febbraio p.v. con nome e cognome a info@istitutolucacoscioni.it o un sms al 339 4477700.
Occorre attendere conferma per la partecipazione poiché il numero dei posti è limitato. Per gli uomini è obbligatorio indossare la giacca.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: