CONFORTANTE CHE IL MINISTERO DELLA SALUTE ABBIA PRONTO UN DOSSIER EPIDEMIOLOGICO AGGIORNATO SULLA SI

L’AUSPICIO E’ CHE IL MINISTRO NE POSSA RIFERIRE QUANTO PRIMA IN COMMISSIONE AFFARI SOCIALI DELLA CAMERA. LA QUESTIONE ILVA, E LE DECINE DI ILVA SPARSE PER IL PAESE NON SONO E NON POSSONO ESSERE SOLO “AFFARE” DI OCCUPAZIONE E TUTELA DELL’AMBIENTE. C’E’ STRAGE DI POPOLO E DI  VITE UMANE CHE, COME SEMPRE, SI ACCOMPAGNANO QUANDO C’E’ STRAGE DI DIRITTO E LEGALITA’

Roma 22 agosto 2012 

Maria Antonietta Farina Coscioni, deputata radicale e segretaria della commissione Affari Sociali ha dichiarato:

Conforta apprendere che il ministero della Salute, come ha precisato il ministro Balduzzi, ha predisposto e aggiornato un dossier epidemiologico sulla situazione relativa a Taranto. Da giorni, infatti, sosteniamo, isolati, che il ministro della Salute non può non avere un ruolo importante nella vicenda Ilva; che da questa vicenda sembra al contrario essere escluso; che non si tratta di “affare”, come appare, di esclusiva competenza del ministro dello Sviluppo, del Lavoro e dell’Ambiente; l’auspicio, è che il ministro ne possa riferire quanto prima in Commissione Affari Sociali della Camera, e che sia accolta la richiesta che già da giorni ho inoltrato alla presidenza della Commissione stessa, circa l’audizione del ministro: sulla questione Ilva e non solo, dal momento che sono decine gli impianti e le strutture industriali dannose alla salute degli esseri umani e che producono morte e danni irreversibili alla collettività, conferma, ennesima, che alla strage di diritto e legalità si accompagna sempre una strage di popolo e vite umane”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: