CHE BELLO SE I POLITICI, E ANCHE MAURIZIO LUPI, RISPETTASSERO LE SENTENZE…

Le dichiarazioni polemiche rilasciate dal vice-presidente Maurizio Lupi in relazione alla sentenza del tribunale di Firenze  in materia di biotestamento.

“Se ne faccia una ragione, l’onorevole Lupi: il diritto del cittadino di decidere e di disporre se e quando essere curato e come, è un principio costituzionale, che la attuale maggioranza vuole snaturare e stravolgere. Lo possono probabilmente fare, disponendo della forza della loro arroganza, ma non possono pretendere e chiedere che la magistratura si associ ai loro propositi e al loro “fare”.

 Quanto al preteso “grande lavoro” che starebbe facendo il Parlamento, si tratta di una legge autoritaria, violenta, che calpesta il diritti fondamentali del cittadino. Sarebbe bello che su questi temi il servizio pubblico televisivo informasse davvero, e gli italiani venissero messi in condizione di potersi fare un’opinione. Così non accade e il Parlamento dei Lupi, delle Roccelle, del partito della sofferenza sempre, comunque e ad ogni costo vuole varare una legge che non ha eguali in Europa e in Occidente e che costituisce, come dice “Famiglia Cristiana”, una merce di scambio per cercare sostegni a una maggioranza traballante e paralizzata. Il tribunale di Firenze semplicemente ha emesso una sentenza in linea con la Costituzione, i trattati internazionali, il buon senso. Lupi se ne faccia una ragione. Ancora le leggi e il diritto, nonostante tutto, per qualcuno significano qualcosa.

Sarebbe davvero bello – osserva Farina Coscioni – se certi politici rispettassero le sentenze della magistratura invece di indossare la toga. Ma siamo in Italia e, purtroppo, certi sconfinamenti sono all’ordine del giorno”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: