Biotestamento/ Scontro in commissione su nutrizione artificiale

 

Roma, 3 feb. (Apcom) – Entra nel vivo il dibattito sul testamento biologico nella commissione Affari sociali della Camera. La maggioranza ha respinto, tra le critiche dell’opposizione, gli emendamenti di Pd e Idv tesi ad eliminare il comma che sancisce il divieto assoluto di sospendere alimentazione e idratazione artificiali ai pazienti in stato vegetativo.

“Come il legittimo impedimento – ha detto il dipietrista Antonio Palagiano, firmatario di uno dei due emendamenti bocciati – anche questo provvedimento, se non sarà modificato, verrà impugnato e sarà servito solo a dimostrare che si è fatto tutto il possibile ma poi sono intervenuti i giudici”. La capogruppo del Pd in commissione, Livia Turco, ha criticato, da parte sua, la “costruzione ideologica” dell’attuale ddl di maggioranza. Sono intervenuti a sostegno dei due emendamenti anche la radicale Maria Antonietta Farina Coscioni e il ‘liberal’ del Pdl Benedetto della Vedova. La maggioranza ha respinto i due emendamenti – 3.25 e 3.35 – contestando il tentativo di “scardinare l’architettura della legge” da parte dell’opposizione.

Domani è previsto il voto su altri emendamenti d’opposizione tesi a sostituire lo stesso comma con formulazioni alternative. Anche il relatore, Domenico di Virgilio (Pdl), ha peraltro depositato un emendamento che ammette la sospensione eccezionale di alimentazione e idratazione artificiali qualora i pazienti non riescano più ad assorbirli. Il provvedimento, composto di nove articoli, approderà prevedibilmente in aula dopo le elezioni regionali.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: