BIOTESTAMENTO: FARINA COSCIONI. PRESENTATI 2470 EMENDAMENTI AL TESTO CALABRO’ PERCHE’ CHIARAMENTE INCOSTITUZIONALE

Ho presentato  2470  emendamenti al ddl Calabrò su dichiarazione anticipate di trattamento in Commissione affari sociali perchè si tratta di un testo di legge che confligge con la Costituzione, e che non può che fare la fine di un’altra legge medioevale e oscurantista, quella sulla fecondazione assistita: sarà dichiarata incostituzionale; ma prima che accada, se sarà approvata così come è pervenuta dal Senato, produrrà irrisarcibili e irreparabili, gravissimi danni.

Il ddl Calabrò è inaccettabile, e inaccettabili sono modifiche formali e di facciata: una beffa, un oltraggio, un’offesa alla libertà di autodeterminazione del cittadino, solennemente sancita dalla Costituzione. E’ tutto l’impianto che va modificato, la “filosofia” che la ispira.

Ogni nostro emendamento è un SI’ “gridato” a questo inalienabile diritto che si vuole colpire per il solo compiacere gerarchie ecclesiastiche che ignorano cosa sia la misericordia e l’umanità. E’ un affermare il diritto ad avere più vita ai giorni, e non “semplicemente” (e tantomeno imposti per legge) più giorni alla vita. In questo diritto rientra anche quello di vedersi sospese, se si vuole, idratazione e alimentazione artificiale.

Come radicali, da radicali, confermiamo la nostra opposizione a un testo di legge che non ha riscontro con la legislazione di nessun altro paese civile; mi auguro che dal centro-sinistra come dal centro-destra quanti hanno annunciato la loro contrarietà a questa legge, definita giustamente “da Stato etico” diano voce, corpo, a quelle politiche laiche e liberali che il paese invoca, e si associno alla nostra lotta.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: