In ricordo e in onore di Anna Marchesini

 

“Anna Marchesini non va ricordata solo per le sue grandi qualità di artista, frutto e risultato di un paziente lavoro e di una grande passione per il teatro e la recitazione. Anna va ricordata e onorata per il coraggio e lo straordinario esempio che ci ha voluto dare, per esempio quando ha voluto rendere “pubblica” la sua malattia, e diventare così simbolo e motivo di speranza per tanti come lei malati e sofferenti.

Ha utilizzato il suo nome e la sua forza per renderci tutti consapevoli e partecipi degli sforzi di migliaia di persone e delle loro famiglie, spesso lasciate sole, senza aiuto, senza conforto.

L’aver voluto “esibire” la malattia che l’ha colpita -l’artrite reumatoide- ci ha posto, ancora una volta, di fronte alle nostre responsabilità di politici e di cittadini di un paese che dispone di straordinarie potenzialità per quello che riguarda scienziati e ricercatori, ma non investe nella ricerca scientifica, ne ostacola troppo spesso la libertà e lo sviluppo, e fa sì che questo prezioso “sapere” “emigri” in altri paesi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: