Aborto: Farina Coscioni, Tar Lombardia certifica illegittimita’ linee guida Regione

E – continua Coscioni – “che era inaccettabile che una materia cosi’ delicata come l’aborto potesse essere disciplinata differentemente sul territorio individuale e che le Regioni potessero stabilire le condizioni per l’accesso alle tecniche abortive. Si trattava, e l’abbiamo detto inascoltati, di linee guida in evidente contraddizione con la legge 194 sull’aborto. Alle nostre interrogazioni e ai nostri atti parlamentari – aggiunge – non e’ mai stata data risposta, comportamento usuale per un governo ‘latitante’; cosi’ abbiamo dovuto attendere tre anni e l’intervento del Tar che finalmente ha ripristinato legalita’ e il buon senso”.

“Ora – prosegue – ci attendiamo le consuete geremiadi degli esponenti del centrodestra, che denunceranno una inesistente ‘invasione di campo’; prima hanno ‘tradito’ la legge, ora si scaglieranno contro chi quella legge la vuole applicata secondo lo spirito del legislatore. Speculatori prima, speculatori ora”, conclude.

02/01/2011

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: